PRClick

Viral Marketing - Piu' traffico per il Tuo Sito!

lunedì 2 gennaio 2017

Domotica e Smart Home: si potranno gestire gli elettrodomestici tramite comandi vocali


'Comandare' la casa con la voce grazie a un'interfaccia tecnologica che consente la gestione di impianti domestici, elettrodomestici e servizi internet senza l'uso delle mani: nella città greca di Candia è stata testata con successo “Listen”. La tecnologia si basa sul sistema hands-free control, e rientra nell'ambito del programma Rise (Research and innovation staff exchange - Marie Sklodowska) di Horizon 2020, piano di finanziamento della commissione europea per la ricerca e l'innovazione. Consiste in un mini-microfono che contiene a sua volta 8 microfoni e un software capace di riconoscere 4 lingue europee (tedesco, inglese, italiano e greco). 


Alina Suhetzki, funzionaria dell'Ue preposta al progetto, ha testato "Listen" impartendo comandi vocali in inglese per spegnere e accendere le luci: "È stata una dimostrazione sorprendente - ha detto. Un sistema piccolo e intelligente che funziona contemporaneamente in quattro lingue, e che può essere impostato per funzionare anche con altri idiomi". 'Listen' è stata sviluppata nell'ambito di un progetto europeo sviluppato da un consorzio al quale partecipa anche l'italiana Cedat 85, da 30 anni nello sviluppo di servizi e tecnologie per il trattamento del parlato (resocontazione, sottotitolazione, trascrizione automatica).


Esso riconosce la voce dell'utente e mette in funzione gli strumenti di volta in volta nominati senza che si debbano utilizzare tastiere, mouse o comunque le mani. 'Listen' potrebbe, quindi, essere un importante supporto per anziani e persone affette da disabilità e in casi di emergenza. Il progetto, il cui termine è previsto per il 2019, dovrà ora integrare meglio hardware e software per rendere più veloce la risposta del sistema ai comandi vocali dell'utente, e colmare i gap nel funzionamento dei sensori acustici e del sistema di riconoscimento automatico del parlato. L'italiana Cedat sta sviluppando l’infrastruttura tecnologica per il sistema di riconoscimento vocale di “Listen” e curando l’implementazione del vocabolario per la versione italiana. La tecnologia adottata da “Listen” – spiega Cedat 85 – è basata su un sistema a viva voce che, mediante una rete di microfoni distribuiti in casa e un apposito programma, riconosce la voce del padrone e mette in funzione gli strumenti nominati dall’utente, senza che questo debba utilizzare tastiere, mouse o utilizzare le mani.

Nessun commento: