PRClick

Viral Marketing - Piu' traffico per il Tuo Sito!

mercoledì 1 agosto 2012

Raccolta di bellezze olimpiche: dalla Piccinini alla Coughlin



Antonija Misura, che gioca nella nazionale croata di pallacanestro, è senza ombra di dubbio una delle grandi attrazioni di questi Giochi Olimpici londinesi. Infatti, la Misura è davvero tra le atlete più incantevoli delle Olimpiadi 2012. Capelli biondi e occhi verdi che incorniciano dei lineamenti raffinati, fanno della campionessa di basket una delle "bellissime" (se non magari la più bella) di questa competizione. La ventiquattenne croata dotata di fisico sinuoso e perfetto, è stata definita da Gamefox la "più bella delle Olimpiadi". Antonija Misura ha dichiarato che la sua bellezza aiuta il basket, "ma giocare alle Olimpiadi è molto meglio che vincere Miss Mondo". Si tratta della punta del club Jolly di Sibenik (Croazia) e partecipa per la prima volta alla gara olimpionica. Già eletta l'atleta femminile più affascinante dei Giochi del Mediterraneo di Pescara e dei Campionati in Polonia, ora si accinge a conquistare anche Londra con la sua bellezza mozzafiato e anche con il suo talento sportivo. Ha posato per gli scatti in slip e canotta per il magazine croato "Jutarnji" e ha prestato volentieri la sua immagine anche per dei calendari sensuali, non mostrandosi tuttavia mai senza veli. Un metro e ottantuno di bellezza unica, fiore all'occhiello della nazionale femminile croata di basket.


La Misura aveva molte proposte per fare carriera nel mondo della moda ma l'amore per lo sport ha vinto su quello per la passerella. Tuttavia, a Londra 2012 ce n'è per tutti i gusti: potreste “buttarvi” sulla pallavolo. Siamo certi che tiferete per la schiacciatrice brasiliana Mari Paraiba: 25 anni e una copertina di Playboy nel curriculum fuori dal campo. O per la 22enne azzurra Marta Menegatti, impegnata nel torneo di beach volley (a proposito di Italia, la Piccinini è sempre meravigliosa...). Ma anche nuoto e l’atletica non vi deluderanno. Per conferme chiedete alla 30enne nuotatrice americana Natalie Coughlin o alla sua coetanea Leryn Franco, lanciatrice del giavellotto paraguaiana. Dulcis in fundo, date un'occhiata anche al portiere della nazionale statunitense di calcio, la 31enne Hope Solo, ne vale la pena.

Nessun commento: