PRClick

Viral Marketing - Piu' traffico per il Tuo Sito!

martedì 21 febbraio 2012

Panasonic punta su Eluga (da Repubblica)


Elegant design, user friendly e gateway (elegante, facile da usare e porta di connessione), tre concetti che di acronimo fanno Eluga, ovvero il nome dello smartphone con cui Panasonic riprova, sei anni dopo, a prendersi una fetta del mercato europeo. Il colosso giapponese (ex Matsushita) rimette i piedi in un segmento che aveva deciso di abbandonare nel 2006 e dove adesso la competizione è molto più forte, considerando l'affollamento dei marchi e l'evoluzione dei dispositivi mobili, ma è sempre un mercato appetibile visti i tassi di crescita straordinari che sembrano non conoscere crisi. L'azienda giapponese si gioca quindi le sue carte con un terminale molto caratterizzato, a suo modo estremo e in controtendenza. Arriverà in Italia ad aprile a un prezzo che dovrebbe mantenersi intorno ai 450 euro senza superare i 500. E' stato svelato ad Amburgo nel corso di un evento mondiale per la presentazione dei nuovi prodotti Panasonic e che probabilmente sarà presentato ufficialmente al prossimo World Mobile Congress di Barcellona, tra una settimana.
L'eleganza c'è, se non altro per il fatto che questo gadget ha uno spessore di 7,8 millimetri e un peso di soli 103 grammi. Una sensazione di leggerezza che gli smartphone più popolari non danno. E poi Android 2.3, lo schermo 4,3 pollici Oled qHD, l'Nfc (Near Field Communication per i pagamenti sicuri), il processore Omap4 dual core, la fotocamera da 8 megapixel, e la produzione per ora in due colori: silver e nero.  Ancora: l'Eluga è water & dust proof, ovvero resistente all'acqua e inattaccabile dalla polvere, ha la microsim e batteria non removibile come l'iPhone che dovrebbe garantire 30 ore in stand-by grazie anche al software eco-mode. Ciò che lascia perplessi è la scelta di dotare il dispositivo di soli 8 giga di memoria interna e la mancanza di una camera frontale per le videochiamate su voIP. Tenendo presente che non ci sono alloggiamenti per microSD, la capacità di immagazzinare video e foto risulta assai penalizzata. I dirigenti difendono le loro scelte sostenendo che questo dispositivo mobile nasce per poter scambiare video e foto con camera e che la camera frontale non è così indispensabile e potrebbe arrivare nel prossimo modello...(CONTINUA)
di daniele vulpi (Repubblica)
FONTE: http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/02/20/news/panasonic_smartphone_europa_eluga-30214030/

Nessun commento: