PRClick

Viral Marketing - Piu' traffico per il Tuo Sito!

domenica 19 febbraio 2012

Guida sicura con la scatola nera (da Kataweb)


Il 90% degli automobilisti desidera avere a bordo della propria vettura un dispositivo tecnologico, in grado di offrire una maggiore sicurezza durante la guida e di fornire informazioni in tempo reale su traffico e viabilità. Lo rivela l’ultima indagine realizzata da Accenture, che ha coinvolto 7000 automobilisti in sette paesi del mondo (Italia, Stati Uniti, Francia, Cina, Malesia, Corea del Sud e Brasile). Anche il Governo di casa nostra ha deciso di puntare sulla tecnologia per tagliare i prezzi dell’assicurazione auto e modificare le cattive abitudini degli automobilisti italiani. Fra le misure adottate dall’esecutivo figura infatti la scatola nera: un dispositivo tecnologico che, una volta installato nell’abitacolo, è in grado di registrare tutti i movimenti compiuti dal veicolo. Oltre a ridurre il costo dell’assicurazione per tutti gli automobilisti che decidono d’installarla sul proprio veicolo, l’obiettivo di questo apparecchio elettronico è di modificare i comportamenti scorretti di chi guida, riducendo così il numero di incidenti. Molti guidatori vorrebbero che la propria vettura fosse non solo più sicura, ma anche dotata di tecnologie intelligenti, capaci di fornire aggiornamenti sulla viabilità e offrire servizi di infotainment. Nei sogni degli automobilisti c’è quello che in gergo viene chiamato “connected vehicle”, in altre parole una macchina che consenta di mantenere il collegamento con il mondo web, senza per forza rinunciare alla sicurezza. 
Se la presenza delle tecnologie IVI (In Vehicle Infotainment) è attualmente minima nelle auto di fascia bassa e medio bassa, nel prossimo futuro queste si svilupperanno in tutti i segmenti, portando quasi ad una completa penetrazione nel mercato delle utilitarie e in quello dei veicoli di lusso. In particolare, secondo Accenture, la crescente popolarità delle tecnologie IVI e la loro conseguente installazione potrebbe portare circa 200 dollari di profitto in più per ogni auto venduta nei mercati maturi. In cima alle preferenze della quasi totalità degli intervistati (91%) c’è il sistema lane changing/blind spot per il controllo della zona d’ombra non visibile dagli specchietti retrovisori. A seguire ci sono i sistemi di antibloccaggio, ABS (83%), i sensori per la visionenotturna (74%), i sensori per la retromarcia (72%), i sistemi per il mantenimento della corsia (69%), l’etilometro a bordo del veicolo (68%) e il sistema di allarme quando il guidatore manifesta segni di eccessiva stanchezza (63%). Più dell’80% degli intervistati vorrebbe, inoltre, avere tecnologie in grado di contattare automaticamente il carro attrezzi in caso di rottura o arresto del veicolo e il 75% un sistema che chiami il soccorso stradale più vicino in caso di incidente...(CONTINUA)
FONTE: http://canali.kataweb.it/kataweb-consumi/2012/02/17/auto-super-tecnologica-e-guida-piu-sicura-con-la-scatola-nera/

1 commento:

M.M. ha detto...

molto utile...grazie delle preziose info