PRClick

Viral Marketing - Piu' traffico per il Tuo Sito!

martedì 27 dicembre 2011

Ma chi era questo Giorgio Bocca?

http://www.youtube.com/watch?v=_ZAPNyCA9Fc
E' morto Giorgio Bocca? "Francamente me ne infischio" come recitava un vecchio film. Voglio essere molto schietto sull'argomento, proprio come lo era Bocca da vivo. Sinceramente, da persona nata nel Meridione, non ho mai digerito le accuse infamanti del signor Bocca, quindi sarei ipocrita a dire che ora sono dispiaciuto. Anzi, trovo un pò esagerati tutti questi attestati di stima verso lo scrittore, soprattutto da gente del Sud e che peraltro Bocca non amava, come Roberto Saviano e Giorgio Napolitano.
Forse i due grandi personaggi citati, in virtù della loro grandezza riescono a passare sopra alle polemiche e nel momento della morte perdonano e cercano di ricordare l'apporto che Bocca ha dato al mondo del giornalismo, ma io che sono solo "un comune mortale" non me la sento di perdonare. Per chi non ha ancora capito a cosa alludo, consiglio di digitare su YouTube le tags ''giorgio'', ''bocca'', ''napoli'', e provare a sentire i deliri razzisti che lo scrittore partorì in una puntata di "Che tempo che fa" in onda su Rai Tre.
http://www.youtube.com/watch?v=3EW53CV7PEQ
A una precisa domanda del conduttore Fabio Fazio su Napoli e sul Sud, Giorgio Bocca si lasciò andare a offese degne di un barbaro leghista non dicendo una sola parola di buono su una zona d'Italia famosa non solo per la criminalità ma anche per tante persone valorose, piene di vita oltre che un patrimonio artistico-turistico-culturale di altissimo livello.

Secondo Bocca chi nasce a Napoli è "sfortunato" e "deve vergognarsi", ma ci rendiamo conto? Fabio Fazio si sentì infastidito e contrariato, ma lui rincarò la dose insistendo sulle accuse a milioni di persone che già sono vittime di tanti problemi sociali! E in una successiva intervista Bocca affermò anche di scrivere a volte qualcosa di buono sui meridionali solo per "tenerseli buoni come lettori" e di non voler avere a che fare con le "belve che popolano l'Italia da Roma in giù"...E noi stiamo anche qui a incensare la sua carriera?
http://www.youtube.com/watch?v=Z2CXy5wuQXY
A mio avviso, si possono fare anche 12 Resistenze, scrivere 300 libri e fondare 100 giornali, ma se la pensi in questo modo squallido sei una persona triste e inutile. Oltretutto, Bocca, come accennavo prima, osò discutere l'impegno di Saviano contro la criminalità definendolo un 'rompicoglioni che non aveva fatto nulla di speciale'' e si permise di contestare l'operato politico di Napolitano (che invece a quanto pare è giudicato da tutti l'Uomo dell'Anno in virtù delle sue mediazioni tra Berlusconi, Monti, estero e altre parti politiche...).
Se torniamo ancora indietro nel tempo, dobbiamo anche citare l'antipatia di stampo omofobo di Bocca verso il grande Pier Paolo Pasolini. Dunque, tirando le somme, di questo 2011 io rimpiangerò le morti di Steve Jobs, Marco Simoncelli e Amy Winehouse, altro che pseudo-scrittori xenofobi, rincoglioniti e radical chic...
http://www.youtube.com/watch?v=mmcBmEWi2rU

Nessun commento: