PRClick

Viral Marketing - Piu' traffico per il Tuo Sito!

lunedì 17 ottobre 2011

Riproduzione asessuata e riproduzione sessuata

La sopravvivenza di ogni specie si basa sulla capacità degli individui di riprodursi. Esistono due forme principali di riproduzione: asessuata e sessuata.
Nella riproduzione asessuata un singolo genitore, di solito mediante un processo di scissione, dà origine a due o più individui in assenza di fecondazione. I nuovi organismi si originano quindi per mitosi dall'individuo parentale così, se si esclude l'insorgenza di mutazioni spontanee, questi sono identici al genitore. Ne consegue che questo tipo di riproduzione è vantaggioso in caso di stabilità ambientale. Esempi di animali che si riproducono asessualmente sono i poriferi (le comuni spugne), gli echinodermi (stelle di mare), i platelminti (vermi piatti).
Al contrario, nella riproduzione sessuata, il nuovo individuo deriva dall'unione del gamete maschile (spermatozoo) con quello femminile (cellula uovo). La riproduzione sessuata porta a un aumento della variabilità genetica, cioè a un rimescolamento genico, e dunque le specie viventi che effettuano una riproduzione sessuata hanno più possibilità di adattarsi ai cambiamenti ambientali.
FONTE: http://mediavertigo.over-blog.it/article-riproduzione-asessuata-riproduzione-sessuata-85824212.html

Nessun commento: