PRClick

Viral Marketing - Piu' traffico per il Tuo Sito!

lunedì 31 ottobre 2011

Filippine e India rivendicano entrambe il bebè settemiliardesimo

La nascita dell'essere umano numero sette miliardi era prevista per domenica. E così è stato. La soglia è stata raggiunta ma subito sono scoppiate le polemiche. Non tanto perchè fare un calcolo preciso della popolazione terrestre è quasi impossibile, ma perchè due paesi si contendono il primato: Filippine e India.
A Manila la piccola Danica May Camacho, 2,5 chili di peso, è nata due minuti prima della mezzanotte al Jose Fabnella Memorial Hospital. I funzionari dell'Onu hanno accolto la bambina con una torta su cui era disegnato l'acronimo 7B, "7 billion". Un riconoscimento ufficiale, con tanto di borsa di studio destinata alla piccola e una somma di denaro per aiutare i genitori ad aprire un negozio. Ma quasi in contemporanea, in India, un'organizzazione di beneficenza dedicata ai bambini ha reso noto che una bimba venuta alla luce in un villaggio dell'Uttar Pradesh è la "sette miliardesima" abitante della Terra: si chiama Nargis ed è nata alle 7:20 ora locale.
Una disputa che getta ombra sulle celebrazioni, a cui si aggiunge anche la preoccupazione per l'esplosione demografica e il timore che la Terra non abbia risorse sufficienti per sfamare tutti. E non a caso Danica e Nargis sono venute alla luce in due dei paesi più popolosi al mondo: le Filippine si piazzano al dodicesimo posto con 94,9 milioni di abitanti, mentre l'India è seconda con 1,2 miliardi.
FONTE: http://www.repubblica.it/esteri/2011/10/31/news/bambino-24177770/

Nessun commento: